clicca sul banner per scaricare il modulo per il 5 x mille

NUOVO CROWDFUNDING

 

  

 Goccia a goccia...

 

vai al  LINK

 

SU PRODUZIONI DAL BASSO

 

Di che si tratta?

Dopo l'esperienza fatta dal 2016 al 2019 con il progetto " Casetta 31 " - un progetto di autonomia abitativa per persone con disabilità - siamo pronti ad estendere il know how acquisito e farne un modello innovativo per l'abitare, che ci piace chiamare 31 Casette romane, rivolto a tutte le persone che hanno una fragilità. Abitare non è solo una questione di muri, di metri quadrati o di posti letto, ma è anche e soprattutto una questione di relazioni e di convivenza che fra quelle mura si instaurano. Questo è vero soprattutto per persone con disabilità intellettiva, motivo per cui creare dei gruppi, cioè delle vere e proprie famiglie allargate, una rete di appartenenza intorno al progetto e intorno al tema, ci sembra il miglior modo di occuparci fin da adesso di quel problema che tendiamo a chiamare "Il dopo di noi".

Chiediamo un contributo per continuare a progettare e studiare sistemi e soluzioni abitative degne e definitive per i ragazzi e famiglie che via via saranno pronti a vivere senza i propri genitori, insieme a un gruppo di loro amici e con il sostegno di professionisti esperti nella gestione di gruppi di persone con fragilità. Il modello a cui puntiamo è quello di una serie di casette a non molta distanza l'una dall'altra e connesse tra di loro per quartiere, amicizie, attività e interessi comuni. 31 casette basteranno? Il tuo contributo insieme a quello di tanti altri può fare la differenza.

link al video  https://youtu.be/5MBYbnX4POs 

MOZIONE DEL COORDINAMENTO DISABILI ISEE NO GRAZIE

 

 

Testo della mozione in discussione nei consigli municipali di Roma Capitale
 

Coordinamento disabili ISEE NO GRAZIE

 

 MOZIONE

 

 Oggetto: Mozione contro applicazione DPCM n. 159/2013 recante riforma ISEE.

 

 Premesso

 

  • Che l’ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) viene utilizzato per accedere ad una serie di servizi sanitari e assistenziali, indispensabili per la sopravvivenza delle persone con disabilità grave e non autosufficienza;

 

  • Che, su delega della legge n. 214 del 2011, è stato emanato il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 5 Dicembre 2013 n. 159 recante il “Regolamento concernente la revisione delle modalità di determinazione ed i campi di applicazione dell’Indicatore della Situazione economica equivalente (ISEE)“;

 

  • Che il dPCM ha riformato l'ISEE con modalità che comportano una pesante compromissione della piena realizzazione dei diritti fondamentali delle persone con disabilità, in violazione dei principi costituzionali di tutela delle persone disabili desumibili dal combinato disposto degli art.li  2, 3, 32 e 38 della Carta costituzionale che garantiscono la dignità della persona, l'uguaglianza e il fondamentale diritto alla salute, nonché in violazione degli obblighi assunti dall’Italia con la legge 03.03.2009 n.18 di ratifica ed esecuzione della Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità del 13.12.2006;
  • Che, a seguito della riforma introdotta dal decreto, vengono considerate reddito la pensione di invalidità, l’indennità di accompagnamento e tutte le provvidenze economiche per le prestazioni sociali e sociosanitarie agevolate concesse alle persone con disabilità. Questo comporterà l’inaccessibilità al servizio riabilitativo da parte di molte persone disabili e si tradurrà nella perdita del loro diritto alla cura. Le persone con disabilità non potranno più accedere - ad esempio - ai contributi per l'assistenza indiretta (vita indipendente), agli assegni di cura, ai contributi per l’abbattimento delle barriere architettoniche o per il trasporto personale;
  • Che, in tal modo, vengono ad aumentare il reddito utile ai fini del calcolo dell’ISEE somme di denaro ovvero contributi economici ed agevolazioni fiscali concessi dagli enti pubblici per recuperare lo svantaggio in cui si trova la persona con disabilità e per assicurare la realizzazione dei diritti costituzionalmente riconosciuti;

Leggi tutto...

MOZIONE DEL COORDINAMENTO DISABILI ISEE NO GRAZIE

 

Coordinamento disabili ISEE NO GRAZIE

 

MOZIONE

 

 Oggetto: Mozione contro applicazione DPCM n. 159/2013 recante riforma ISEE.

 

 Premesso

 

 Che l’ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) viene utilizzato per accedere ad una serie di servizi sanitari e assistenziali, indispensabili per la sopravvivenza delle persone con disabilità grave e non autosufficienza;

Che, su delega della legge n. 214 del 2011, è stato emanato il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 5 Dicembre 2013 n. 159 recante il “Regolamento concernente la revisione delle modalità di determinazione ed i campi di applicazione dell’Indicatore della Situazione economica equivalente (ISEE)“;

 

 Che il dPCM ha riformato l'ISEE con modalità che comportano una pesante compromissione della piena realizzazione dei diritti fondamentali delle persone con disabilità, in violazione dei principi costituzionali di tutela delle persone disabili desumibili dal combinato disposto degli art.li  2, 3, 32 e 38 della Carta costituzionale che garantiscono la dignità della persona, l'uguaglianza e il fondamentale diritto alla salute, nonché in violazione degli obblighi assunti dall’Italia con la legge 03.03.2009 n.18 di ratifica ed esecuzione della Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità del 13.12.2006;

  • Che, a seguito della riforma introdotta dal decreto, vengono considerate reddito la pensione di invalidità, l’indennità di accompagnamento e tutte le provvidenze economiche per le prestazioni sociali e sociosanitarie agevolate concesse alle persone con disabilità. Questo comporterà l’inaccessibilità al servizio riabilitativo da parte di molte persone disabili e si tradurrà nella perdita del loro diritto alla cura. Le persone con disabilità non potranno più accedere - ad esempio - ai contributi per l'assistenza indiretta (vita indipendente), agli assegni di cura, ai contributi per l’abbattimento delle barriere architettoniche o per il trasporto personale;
  • Che, in tal modo, vengono ad aumentare il reddito utile ai fini del calcolo dell’ISEE somme di denaro ovvero contributi economici ed agevolazioni fiscali concessi dagli enti pubblici per recuperare lo svantaggio in cui si trova la persona con disabilità e per assicurare la realizzazione dei diritti costituzionalmente riconosciuti;
  • Che il nuovo ISEE opera una discriminazione tra disabili maggiorenni con nucleo familiare a sé, disabili maggiorenni e disabili minorenni, per le prestazioni agevolate di natura socio-sanitaria, inserendo nel calcolo ISEE solo nel primo e nell’ultimo caso il reddito familiare, con conseguente disparità di trattamento tra persone disabili e con la lesione del  diritto delle persone con disabilità a formare una propria famiglia in violazione dell'art. 23 della convenzione ONU;
  • Che pone un tetto alle franchigie, considerando detraibili fino a un massimo di 5 mila euro le spese sanitarie per il familiare disabile,  ma solo se indicate in dichiarazione dei redditi . Ciò con una doppia conseguenza negativa:

 

a) chi utilizza le dichiarazioni dei redditi forfetarie non può beneficiare di queste detrazioni;

 

b) le spese sanitarie per le persone con disabilità documentate oltre il limite detraibile di 5 mila euro l'anno non potranno essere detratte, ma paradossalmente saranno sostanzialmente considerate reddito disponibile;

 

  • Che la valorizzazione di reddito e patrimonio di tutti i componenti del nucleo familiare anagrafico di appartenenza (che comprende anche fratelli, cognati o conviventi dei fratelli e loro figli) anche per i nuclei familiari che accolgono persone con disabilità grave e anziane non autosufficienti, lede il principio di evidenziazione della situazione economica del solo assistito, che è una diretta attuazione della Convenzione ONU e dei principi di non discriminazione, dignità intrinseca, autonomia individuale e indipendenza della persona con disabilità: infatti non può esserci autonomia individuale se la scelta della prestazione dipende dalla disponibilità di tutti i familiari di farsi carico di ingenti oneri della retta;
  • che conteggia nel patrimonio immobiliare anche la prima casa in base alla rendita catastale, tuttavia le tariffe di estimo sono elaborate dall’Agenzia del Territorio in funzione della dimensione del comune, con una conseguente disparità di trattamento tra persone disabili che vivono in comuni diversi;
  • che attribuisce agli enti erogatori la possibilità di introdurre ulteriori criteri di concessione delle prestazioni sociali, con conseguenti disparità tra persone disabili abitanti in comuni diversi , contrariamente a quanto stabilito dall’art. 117 cost. sui livelli essenziali di assistenza, che  devono essere garantiti su tutto il territorio nazionale;

 

 

Leggi tutto...

MERCATINO DI SOLIDARIETA' IN VIA GREVE

Mercatino di Natale dell'XI Municipio in Via Greve, zona Magliana. Dal 16 al 19 dicembre

Ci saremo con il nostro bellissimo stand pieno di cose belle e buone: calendari 2015, centritavola e casette del presepe artigianali, presepi realizzati dai ragazzi di Yas, biscotti regionali artigianali, oggettistica....

Venerdì alle 17 spettacolo della Compagnia instabile de "Gli Amici Speciali" che rappresenterà "Una commedia a metà". Regia del maestro Wladimiro Sist. Ingresso libero.

Scarica la locandina

lavori in corso

Associazione Ylenia e gli amici speciali onlus… 

 

LAVORI IN CORSO…

 

 :
  •            Dall'8 novembre è riavviato il laboratorio teatrale della Compagnia instabile degli Amici Speciali, sotto la guida del maestro Wladimiro Sist. E’ prevista la presenza di operatori e volontari. Il laboratorio si terrà il sabato mattina dalle 10,00 alle 13,00 in Via del Casaletto 400.  I locali sono totalmente accessibili. Sono aperte le iscrizioni. Costruire insieme, mattone dopo mattone, uno spettacolo tra incanto, risate e sogni… magiche emozioni che contengano un filo di allegria, di vita, di poesia, dove per adulti, giovani e piccini lo stupore sia ancora possibile, dove personaggi curiosi e bizzarri faranno rivivere la forma più vera di fantasia!   E naturalmente le finalità del progetto sono molteplici e non si fermano certamente qui.. 
  •           Convegno di approfondimento organizzato dal Coordinamento Disabili ISEE NO GRAZIE – promotrice Yas - con la collaborazione del gruppo 'STOP AL NUOVO ISEE' e alle associazioni di categoria, alle persone con disabilità e alle loro famiglie. Giovedì 13 novembre - Sala Protomoteca in Campidoglio, dalle ore 15.30 alle 18.30 : ‘Cosa e come può cambiare il quadro normativo relativo ai servizi socio-sanitari rivolti alle persone con disabilità dopo la sentenza "ISEE" … in attesa dell'udienza del 19 novembre al Tar del Lazio’. Ingresso libero.
  •           Venerdì 14 novembre Yas firmerà, insieme ad altre associazioni, il protocollo d’intesa con il Comitato Open Day “La Salute in Bocca” per favorire la prevenzione orale dei cittadini con disabilità del territorio di Roma. Il Comitato ha organizzato, con il patrocinio del Ministero della Salute, tre giornate di prevenzione e informazione sulla salute del cavo orale e sulle possibili patologie ad esso collegate. L’iniziativa si svolgerà nelle giornate del 13- 14 e 15 novembre. I cittadini potranno accedere, per le visite, alle strutture ospedaliere e territoriali senza alcuna prescrizione né ticket. L’orario di apertura dei servizi è previsto dalle 8 alle 20.  Le persone con disabilità il 14 novembre alle 10.30 si sono date appuntamento presso l’Ospedale George Eastman per dare visibilità all’iniziativa resa possibile grazie all’assenza di barriere architettoniche e alla sensibilità del Prof. Francesco Riva – Direttore di chirurgia odontostomatologica dell’Ospedale George Eastman fondatore del comitato. L’iniziativa ha ricevuto le prime adesioni tra cui: La UILDM Lazio Onlus, Anglat, Aisa Lazio, la Fondazione Santa Lucia, Ylenia e gli amici speciali e Mille Bambini a Via Margutta.
  •        Passeggiata serale guidata: Un itinerario insolito e curioso sulle orme dei fantasmi romani. SABATO 15 NOVEMBRE ORE 18,30  Visita con storico dell'arte e un attore tra i vicoli di Roma.  In collaborazione con l’Associazione culturale Prospettiva arte.    Per…corsi d’arte per tutti, anche per persone con disabilità psichica e motoria.Tra leggenda e fantasia, un viaggio tra i fantasmi che popolano Roma.  Nei secoli, alcuni tra i maggiori personaggi della storia di Roma si sono trasformati nelle leggende e nei racconti popolari in fantasmi, conservando così le loro glorie e le loro malefatte..Molti fantasmi femminili dalla vita tormentata, che di notte ancora amano frequentare i luoghi che li videro protagonisti in vita, rendendoli ancora più suggestivi e affascinanti. La zona: Dal ghetto/dietro la sinagoga fino a Piazza Navona e Piazza Pasquino.  In caso di maltempo la visita si rinvierà alla settimana successiva. 
  •            ROMA CAPITALE . Bando Roma città da coltivare: aggiudicati i primi tre lotti per lo sviluppo di nuove aziende agricole multifunzionali .  Lotto n.3 – Tor de Cenci (28 ettari con edificio e magazzino nella Riserva naturale di Decima).  Soggetto aggiudicatario: Mario Sonno (anni 33) Partners: agronomo Roberto Fagioli, Coop. sociale Pantacoop, Capodarco Formazione onlus, Associazione Liberi dentro, Coop. sociale Villa Maraini, OdV Ass.ne Ylenia e gli amici Speciali Onlus. Realizzazione di una azienda agricola e per effettuare attività nella stessa azienda agricola legate al sociale, come: fattoria didattica, agriasilo, peth terapy, piste ciclabili, punto vendita prodotti km 0. Inserimento lavorativo e tirocini per ragazzi con disabilità. 

LABORATORIO DI RICICLO


 

In considerazione della chiusura dei centri di formazione e anche di molte delle scuole superiori, l'Associazione Ylenia e gli amici speciali organizza un laboratorio settimanale sperimentale di riciclo con operatori specializzati di una Associazione culturale . Saranno 12 pomeriggi  il martedì, il giovedì e il venerdì di giugno dalle 16 alle 19. La sede è via del Casaletto 400 (zona Monteverde/Portuense). I ragazzi saranno impegnati in attività ludico-creative che -comunque - hanno obiettivi ben precisi: realizzare manufatti con oggetti scartati e privi di vita. Insomma  un'idea divertente, con un occhio alla crescita sostenibile, alla corretta utilizzazione degli scarti, un modo per contrastare il consumismo.... e soprattutto far stare insieme i ragazzi e non isolarli a casa,magari soli davanti a una TV.  Poi a settembre ci daremo da fare per organizzare una vendita in qualche mercatino o una esposizione a scuola o....
L'attività è gratuita. Per informazioni: info@yleniaegliamicispeciali.org